Gioventù appena appena sbruciacchiata, anzi un po’ scotta.

Ci sono i giovani mainstream, dai 18 ai 44; escono la sera, tutti uguali e nerovestiti e gellati e con le loro brave macchinette sotto al culo, vanno a inciuccarsi nei baretti – pubbetti – chioschetti del centro/lungofiume/parco, ciucca a base di Long Island Iced Tea, Rum & Cola, Gin Tonic, Mojito, Caipirinha o tutte le cose insieme, sballano per bene in modo rituale e borghese, assiepati e controllati finchè non fanno troppo casino oppure si spetacciano contro un platano trasformandosi in mazzi di fiori sul ciglio della strada.

Mmhhh … brutto, brutto.

Poi c’è una gioventù rivoluzionaria, colta, impegnata, che si batte per una giusta causa, molto più romantica nei miei pensieri anche se brucia un paio di cassonetti, e già meditavo di regalare alla prole una scatola di cerini per il diciottesimo compleanno quando ho assistito a qualche intervista di adolescenti indignati alla tivù.

Una ragazza portavoce di un gruppo universitario, con lessico da terza elementare e pesantissima inflessione dialettale, protestava contro “il governo delle banche”, ma quando le è stato domandato perché ha risposto “eee … perché è ora di finirla cheeeee … le banche fanno quello che vogliono e ci comandano quello che dobbiamo fare”, povera bambina manipolata, lei e i suoi striscioni alle spalle.

Il migliore però è stato un altro, barbuto, in un’altra trasmissione, che ha proposto “un’idea semplicissima: falliamo. Non paghiamo nessun debito e facciamo un default controllato”.

Alla faccia dell’indignado: qui emerge addirittura l’antico e peggior vizio del più paraculo debitore italiano, che vuole fallire grasso, con i soldi in tasca e senza pagare i creditori e chi s’è visto s’è visto, insomma, affanculo il debito e che ricada su altri Paesi non solo più benestanti di noi ma anche più svantaggiati, chi se ne frega della nostra impronta biologica determinata da un iperconsumo ostentato: abbiamo vissuto a pane e BMW a spese vostre e mo’ vi freghiamo tutti, contenti?

Annunci

2 commenti su “Gioventù appena appena sbruciacchiata, anzi un po’ scotta.

  1. ilmondodigalatea ha detto:

    Ah ma sei qui, ora? Contenta di averti trovato! :-*

  2. ruzino ha detto:

    glad to meet you …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...