Ripetenti.

Magari, in un altro, reale o immaginario, paese occidentale con ordinamento democratico, gli elettori cambiano i governanti perché non soddisfatti delle loro decisioni politiche ed economiche scegliendo comunque tra persone di pari dignità ed elevata competenza.

Ma da noi, dopo anni di ripetute rassicurazioni che tutto va ben madama la marchesa fino agli ultimi convulsi venti giorni in cui straparlano a ruota libera di come spremere soldoni alla cittadinanza, gli uni, e che vengono beccati ancora una volta con le mani nella marmellata, gli altri, chi possiamo scegliere?

Mi vengono in mente quelli che un tempo, alle elementari, avevano le orecchie d’asino ai quaderni, non sapevano mai la lezione e il babbo se la prendeva con la maestra, scopiazzavano maldestramente dai compagni perché erano prepotenti e gli si suggeriva malvolentieri, fregavano la merenda, ripetevano l’anno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...