Pulp 3.

Allora, stavo tornando a casa in bici quando, dopo il semaforo, c’era questo uccellino in mezzo alla strada; una piccola tortora; arriva una Multipla e gli passa sopra, l’uccellino sbatacchia contro il pianale in un frullo d’ali e ne esce sbilenco e arruffato.

Siccome aveva i vetri fumati non ho distinto il guidatore: ma mentre andavo verso il volatile, e ancora “… onzoooo” risuonava nella via, arriva una Yaris, coi vetri aperti, guidata da una ragazza che mi guarda scioccamente mentre le dico No No e indico l’uccello (…), e lo travolge, e ancora lui sbatacchia contro il pianale in uno sbattere d’ali e ne esce per la seconda volta in dieci secondi.

Sono andato dall’uccellino e l’ho mandato nel vicino parchetto, dove con mio sollievo è svolazzato su un albero.

*

Poi sono andato a casa e ho preso il bazuca, e sono montato sulla mia Fearari GTX venti cilindri e duecento valvole.

Li ho raggiunti che ancora avevano la prima, dopo il semaforo. Ho sparato a tutti e due. Bum Bum. Mi sembrava il minimo.
 

* Fin qui tutto vero.

Annunci

2 commenti su “Pulp 3.

  1. anonimo ha detto:

    Io avrei usato il laser antidepilazione. non perdona
    Vin Diesel

  2. anonimo ha detto:

    Ciao Vin.
    A mali estremi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...