se già siamo nel paese degli orbi, l’uomo cieco è addirittura pericolosissimo!

Poiché è il primo testo che carico, e l’idea che mi frulla è di fare un blog “etico”, inizio con l’elencare alcuni diritti.
 
Il diritto di comprare tutto quello che posso pagare con i miei soldi, ivi inclusi il rispetto, il silenzio, un bambino straniero, un rene.
 
Il diritto di mangiare e bere tutto quello che posso pagare con i miei soldi, ivi inclusi un panda, un pesce tropicale, un canguro, un coglione di tigre, l’acqua di un iceberg.
 
Il diritto di ammazzare o maltrattare qualsiasi animale, perché privo di un’anima ed asservito ai bisogni dell’uomo.
 
Il diritto di tenere per me i miei guadagni senza pagare le tasse, perché tanto non le paga nessuno e chi le paga è un coglione, perché lo stato non ti dà i servizi che deve, perché prima o poi arriva il condono.
 
Il diritto di costruire le case dove quando mi pare, perché i boschi e i campi non servono a nessuno, lo spazio è di tutti, in fondo guadagno sul mio terreno, anche se magari dovrò corrompere pubblici amminitratori o pazientare nell’attesa di un condono che tanto arriva.
 
Il diritto inviolabile ad avere un suv, perché io pago la benzina che ciuccia, voglio entrare in un centro storico, rimanere imbottigliato sulle tangenziali, spiaccicare uno con la cinquecento, e percorrere strade incontaminate quando vado a comprare le sigarette.
 
Il diritto di precedenza quando guido, anche se di là c’è una colonna chilometrica che dovrà arrestarsi al mio passaggio bloccando l’intera città, anche se c’è un bambino o un vecchietto che tenta inutilmente di attraversare a piedi.
 
Il diritto di non pagare le multe, o di essere assolto in un processo, perché da noi violare la legge è comunque un peccato veniale e non succede niente se non agli sfigati, e se per caso venissi condannato potrò sempre berciare la mia innocenza e dare la colpa all’avvocato.
 
Il diritto di occupare una casa di altri perché sono un artista, faccio i graffiti sui muri e la società deve essermene grata (inoltre così non sto sulla strada a spacciare le pasticche di mariuana).
 
Il diritto di menare gli artisti di strada perché sono comunisti, cazzoni, occupatori di case (e spacciatori di siringhe o pasticche di mariuana).
 
Il diritto ad avere una casa, che sia bella e pulita, una città pulita e sicura, una campagna pulita, una istruzione, un lavoro stabile e remunerato, servizi pubblici efficienti e sanità perfetta, giustizia inflessibile.
 
Il diritto di buttare la monnezza per strada quando spazzo casa, di farmi gli affari miei, di tacere se non profittare del sistema, di ottenere un lavoro o un favore da chi mi chiede un voto, di essere fiscalmente inesistente.
 
Il diritto ad avere un titolo di studio, perché non è figo per niente fare il falegname ma è meglio prendere un master in wood acknowledgment & engineering o una laurea breve in legge dopo le professionali.
 
Il diritto di far valere sempre e comunque il mio pensiero e la mia volontà, se del caso con la legittimazione della violenza, anche se sono uno che oggettivamente ha la cultura, gli orizzonti mentali e le facoltà logiche di un lombrico.
 
Il diritto di volare in giro per tutto il mondo con aerei che costino poco e che inquinino non so quanto.
 
Il diritto di fare tutti i figli che voglio.
 
Il diritto di abortire tutte le volte che voglio.
 

Il diritto, insomma, di dire e fare tutto quello che mi pare

Annunci

4 commenti su “se già siamo nel paese degli orbi, l’uomo cieco è addirittura pericolosissimo!

  1. anonimo ha detto:

    ciao ruzino!
    non male l’accenno ai centri sociali, ma il resto è un po’ soporifero.
    aspeto le prossime
    gian fedro.

  2. anonimo ha detto:

    l’elenco non è esaustivo ma accrescibile a piacere, possibilmente sull’onda.
    grazie per il commento. provvederò con altro, una volta limato, spero di miglior qualità.
    ruzino

  3. anonimo ha detto:

    ciao ruzino!
    ho seguito il tuo consiglio…
    ho fatto copia ed incolla per leggerti con calma sui prati delle colline della Valconca.

  4. anonimo ha detto:

    per utente anonimo:
    ciao, prati della valconca.
    spero di farti sorridere e pensare.
    ruzino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...